Latest Post

Oltre il 50% delle microimprese non disponeva di meccanismi per attutire l’impatto del Covid: Studio I casi quotidiani di COVID in Cina hanno raggiunto livelli record: l’ufficio sanitario

Emesso il:

Un tribunale italiano giovedì ha assolto l’ex primo ministro Silvio Berlusconi dall’accusa di aver corrotto un testimone in un caso di prostituzione minorile del 2013, dando una spinta al politico veterano settimane dopo essere stato rieletto in parlamento.

Berlusconi è stato accusato di aver pagato al cantante italiano Mariano Apicella 157.000 euro ($ 162.000) per mentire in un precedente processo in cui era stato accusato di aver pagato per fare sesso con un ballerino di un nightclub marocchino di 17 anni.

Berlusconi, leader del partito di destra Forza Italia (Forza Italia!) che sostiene il Primo Ministro Giorgia Meloni‘s governo appena insediato, è stato infine assolto in quel caso.

Si è dichiarato non colpevole nel successivo processo per corruzione e giovedì il procuratore di Roma Roberto Felici ha dichiarato alla corte che avrebbe dovuto essere licenziato perché non c’erano casi a cui rispondere.

I giudici hanno anche assolto Apicella dall’accusa di aver ricevuto tangenti e lo hanno assolto da presunto spergiuro perché era scaduto il termine per giungere a sentenza per tale reato.

Apicella era un cantante ospite regolare in molte delle cosiddette feste Bunga Bunga di Berlusconi che hanno innescato lo scandalo che ha contribuito alla caduta del magnate dei media da primo ministro nel 2011, segnando la fine del suo quarto governo.

La difesa ha affermato che Apicella ha ricevuto contributi mensili da Berlusconi dal 2002 per onorari o donazioni, estranei alle accuse portate davanti al tribunale.

Il processo di Roma è uno dei tre casi interconnessi che sono stati perseguiti in diverse città per motivi di competenza territoriale.

In un caso a parte pendente presso il tribunale di Milano, Berlusconi è accusato di aver corrotto 24 testimoni, per lo più giovani invitati alle sue feste serali. I pubblici ministeri a maggio hanno chiesto che fosse incarcerato per sei anni. Berlusconi ha negato l’accusa e non è previsto un verdetto prima del gennaio 2023.

L’anno scorso un tribunale di Siena ha assolto Berlusconi dall’accusa di aver corrotto un altro testimone alle sue feste. I pubblici ministeri hanno impugnato la sentenza, ma non è stata fissata una nuova data del processo.

(Reuters)

Source link