Latest Post

L’ente commerciale del Bengala organizza un evento per il finanziamento delle startup Migliaia di persone soffrono di una misteriosa malattia chiamata sindrome VEXAS

La vecchia stufa a gas in fiamme.— Unsplash
La vecchia stufa a gas in fiamme.— Unsplash

PARIS: Cucinare con gas all’interno è stato collegato al 12,7% di tutti i casi di asma infantile negli Stati Uniti, ha scoperto un nuovo studio, confrontando il suo effetto sulla salute con quello del fumo passivo.

La ricerca ha spinto gli appelli, anche da parte del segretario all’Energia degli Stati Uniti Jennifer Granholm, affinché più americani usino piani cottura elettrici e a induzione, nonché critiche da parte della lobby del gas.

Circa il 35% delle cucine americane ha piani cottura a gas, che ricerche precedenti hanno dimostrato avere livelli più elevati di biossido di azoto che a sua volta è stato collegato a tassi di asma più elevati.

Il think tank ambientale Rocky Mountain Institute (RMI) ha condotto lo studio peer-reviewed, che è stato pubblicato il mese scorso nel Giornale internazionale di ricerca ambientale e sanità pubblica.

L’autore principale dello studio Talor Gruenwald, uno scienziato di dati presso il gruppo di difesa dell’elettrificazione Rewiring America, ha affermato che i risultati suggeriscono che circa 650.000 bambini negli Stati Uniti “soffrono di asma che non potrebbero altrimenti se non fossero esposti a stufe a gas”.

Indicando un rischio di asma paragonabile a causa del fumo passivo, ha detto AFP che “usare una stufa a gas è praticamente come avere un fumatore che vive in casa tua”.

Lo studio ha utilizzato lo stesso metodo della ricerca del 2018 che attribuiva il 12,3% dell’asma infantile in Australia alle stufe a gas.

Ha utilizzato una meta-analisi del 2013 di 41 studi precedenti per determinare il rischio di asma per i bambini nelle case con cucina a gas e ha combinato tali informazioni con i dati del censimento del 2019 di nove stati degli Stati Uniti.

Crescenti richieste di azione

L’American Gas Association, un gruppo di pressione, si è scagliato contro lo studio definendolo un “esercizio matematico basato sulla difesa che non aggiunge alcuna nuova scienza”.

Il gruppo ha affermato in una dichiarazione che “gli autori dello studio non hanno condotto misurazioni o test basati sull’utilizzo di elettrodomestici, sui tassi di emissioni o sull’esposizione nella vita reale”.

Gruenwald ha respinto la dichiarazione della lobby come una “risposta standard” che non indicava alcuna ricerca che potesse mettere in discussione le loro scoperte.

Lo studio arriva tra le crescenti richieste negli Stati Uniti di agire sui rischi della cottura a gas.

“Possiamo e dobbiamo RISOLVERE questo problema”, ha twittato il segretario all’Energia Granholm in risposta allo studio.

Ha aggiunto che il gigantesco Inflation Reduction Act del presidente Joe Biden “darebbe agli americani un maggiore accesso ai piani cottura elettrici e a induzione”.

Il mese scorso un commissario della Commissione statunitense per la sicurezza dei prodotti di consumo ha affermato che la sua agenzia avrebbe emesso una richiesta formale di informazioni da parte del pubblico sui pericoli della cottura a gas.

Il commissario, Richard Trumka Jr, ha detto in un video che “dovremmo tenere presente la possibilità di un divieto”.

Anche venti senatori democratici, tra cui Elizabeth Warren e Bernie Sanders, hanno firmato una lettera il mese scorso invitando l’agenzia ad agire sulla questione.

L’asma è la malattia cronica più comune tra i bambini, colpendo circa 262 milioni di persone in tutto il mondo e causando 455.000 morti nel 2019, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità.

Source link