Latest Post

L’ente commerciale del Bengala organizza un evento per il finanziamento delle startup Migliaia di persone soffrono di una misteriosa malattia chiamata sindrome VEXAS

L'immagine mostra un modello in plastica 3D del cervello.— Unsplash
L’immagine mostra un modello in plastica 3D del cervello.— Unsplash

L’Alzheimer’s Research UK ha sviluppato una nuova applicazione che mette alla prova la salute del tuo cervello e offre consigli su come mantenere la tua mente acuta, rimanere attivo e socializzare. Lo strumento ha anche rivelato 12 fattori di rischio di demenza, ha riferito il BBC.

Poiché la maggior parte dei casi di demenza non può essere prevenuta, la diagnosi precoce e trattamenti più efficaci rimangono essenziali. Recentemente, la demenza da corpi di Lewy, che è una malattia associata a depositi anormali di una proteina nel cervello, ha fatto notizia.

Secondo la ricerca, ci sono 12 fattori di rischio per la demenza che, se affrontati, potrebbero impedire a quattro persone su 10 di sperimentare perdita di memoria, disorientamento e problemi di comunicazione.

Secondo un rapporto di La cronaca nazionalei seguenti sono i 12 passaggi per ridurre il rischio di demenza, suggeriti dallo strumento di controllo del cervello:

  1. Dormire almeno sette ore a notte
  2. Sfidare regolarmente il cervello
  3. Prendersi cura del benessere mentale
  4. Rimanere socialmente attivo
  5. Prendersi cura del proprio udito
  6. Mangiare una dieta equilibrata
  7. Rimanere fisicamente attivi
  8. Smettere di fumare
  9. Bere responsabilmente
  10. Mantenere un livello sano di colesterolo
  11. Mantenere una pressione sanguigna sana
  12. Gestire il diabete nel miglior modo possibile

Secondo gli esperti, non è mai troppo presto o troppo tardi per iniziare a dedicarsi a queste attività. I consigli basati su questi fattori di rischio includono smettere di fumare, fare esercizio fisico regolare, consumare meno alcol e sfidare il proprio intelletto.

Il brain check, sviluppato sulla base delle ricerche più recenti, è a disposizione di tutti coloro che vogliono imparare a ridurre il rischio di demenza.

Il pubblico di destinazione è per lo più individui di età compresa tra i 40 ei 50 anni, poiché questo è considerato un momento cruciale per adottare misure preventive per mantenere la funzione cerebrale.

“Offrirebbe uno strumento pratico e facile per consentire alle persone di agire per ridurre il rischio di demenza”, ha citato il prof. Jonathan Schott, capo medico dell’organizzazione, la BBC.

Solo un terzo delle persone, ha affermato, era consapevole che fosse fattibile, che doveva cambiare. Quasi 55 milioni di persone nel mondo soffrono di demenza, e l’Alzheimer è la causa più comune della malattia.

Poiché le persone vivono più a lungo e la loro possibilità di sviluppare la demenza aumenta con l’età, si prevede che i numeri aumenteranno in modo significativo nei prossimi decenni. L’età, i geni che ereditiamo e il modo in cui viviamo contribuiscono tutti al rischio di demenza in ogni individuo.

Poiché molti dei fattori sono inevitabili, la demenza non può essere completamente evitata nel 60% dei casi. Alcuni gruppi, come quelli con meno istruzione e un’educazione più povera, sono più in pericolo.

Attualmente, una diagnosi di demenza richiede in media tre anni e ci sono pochi trattamenti disponibili per i sintomi.

Il lecanemab, un farmaco, ha recentemente dimostrato il suo potenziale nel ridurre il deterioramento cerebrale dei malati di Alzheimer.

Source link