Latest Post

L’OMS avverte di “notizie false” dopo il tweet del trattato sulla pandemia di Elon Musk Diversi morti, decine di dispersi dopo l’affondamento di barconi di migranti al largo della Tunisia

Fotografia in scala di grigi di una donna che indossa un top a maniche lunghe.  — Pexel
Fotografia in scala di grigi di una donna che indossa un top a maniche lunghe. — Pexel

Il primo passo affrontare la tua ansia è riconoscere e accettare che ti senti in un certo modo. Cercare di combatterlo o respingerlo non farà che peggiorare le cose, il più delle volte. L’ansia è una risposta naturale allo stress ed è importante riconoscere che va bene sentirsi in questo modo.

Una volta che hai riconosciuto la tua ansia, prova ad accettarla. Non giudicarti per esserti sentito ansioso o picchiarti per non essere in grado di controllarlo. Non considerare i tuoi sintomi, siano essi fisici o psicologici, come qualcosa di tabù. Invece, cerca di essere gentile e compassionevole verso te stesso. Ricorda che l’ansia è una parte normale della vita e va bene chiedere aiuto se diventa travolgente.

Usa tecniche di rilassamento per l’ansia

Ci sono una miriade di tecniche di rilassamento che puoi usare per ridurre immediatamente l’ansia. Ecco alcuni esempi:

Respirazione profonda: Inspira lentamente e profondamente attraverso il naso ed espira attraverso la bocca. Conta fino a cinque mentre inspiri, tieni premuto per due secondi, quindi espira per cinque secondi. I tempi possono variare a seconda della tecnica di respirazione. Ad esempio, la respirazione 4-7-8 e la respirazione “doppia inspirazione” hanno i loro modi.

Rilassamento muscolare progressivo: Stringere e rilasciare ogni gruppo muscolare del corpo, iniziando dalle dita dei piedi e procedendo fino alla testa. Questa tecnica può aiutarti a sentirti più rilassato e ridurre la tensione nel tuo corpo ed è noto per aiutare i marinai a dormire.

Visualizzazione: Immagina di trovarti in un luogo calmo e pacifico, come una spiaggia o una foresta. Questa è una tecnica di consapevolezza che può funzionare per molte persone, se non per tutte. Cerca di concentrarti sui dettagli di questo luogo, come il suono delle onde o l’odore degli alberi.

Meditazione: Siediti in silenzio e concentrati solo sul tuo respiro. Se la tua mente inizia a vagare, riportala dolcemente al tuo respiro. Puoi anche provare le meditazioni guidate, che puoi trovare online come su YouTube o tramite app di meditazione.

Agisci per affrontare la causa dell’ansia

Mentre le tecniche di rilassamento possono aiutarti a sentirti più calmo e centrato al momento, è anche importante affrontare la fonte della tua ansia. Ecco alcuni passaggi che puoi eseguire:

Identifica la causa: Cosa sta causando la tua ansia? È un evento specifico, come un colloquio di lavoro o un incontro sociale? O è una sensazione più generale di preoccupazione e disagio in ogni momento? Cerca di identificare il causa principale della tua ansia perché se conosci il problema, capire la soluzione sarebbe più facile.

Sfida i tuoi pensieri: Una volta identificata la causa della tua ansia, prova a sfidare i pensieri che la stanno contribuendo. I tuoi pensieri sono basati sui fatti o sono distorti dalla tua ansia? La dissonanza cognitiva è dietro l’ansia molte volte.

Agire: Se c’è un’azione specifica che puoi intraprendere per affrontare la fonte della tua ansia, falla. Ad esempio, se sei ansioso per un colloquio di lavoro, esercita le tue capacità di colloquio o cerca in anticipo l’azienda. Agire può aiutarti a sentirti più in controllo e prepararti meglio per qualsiasi situazione.

Cerca supporto: Non provare vergogna nel chiedere aiuto. Se stai lottando per gestire la tua ansia da solo, non esitare a cercare il supporto di un amico, un familiare o un professionista della salute mentale.

Source link